INDEX NATURAE - FOTOGRAFIA EUROPEA - 26.4-9.6.24 REGGIO EMILIA

Photocopies, tadpoles and tickets [After Giorgione] / Cellulare

NIGEL SHAFRAN

Nigel Shafran usa gli strumenti della fotografia e del video per analizzare situazioni quotidiane del contemporaneo. La dimensione personale del sé e dell’altro viene indagata attraverso una serie di oggetti d’uso comune che testimoniano la capacità di stabilire relazioni con il mondo, di superare la dimensione domestica. A Castelfranco Veneto, i frammenti raccolti durante le esperienze vissute nella residenza d’artista si coniugano con l’immagine ricercata o riprodotta in fotocopia dei dipinti del Giorgione. In forma di installazione essi intervengono nella costruzione di una nuova domesticità. Anche il cellulare, strumento essenziale per la comunicazione, diventa il dispositivo attraverso cui le persone esprimono le loro fragilità.


Progetto realizzato nell’ambito della residenza d’artista “OMNE/WORK”, Castelfranco Veneto 31 maggio – 11 giugno 2016, esposto durante OMNEFEST (Museo Casa Giorgione, 13 ottobre – 9 dicembre 2018) e pubblicato nel volume “OMNE/WORK 2016-2018”, LetteraVentidue, Siracusa 2018.

TitoloAttivitàAutoreCategoriaCollaborazioneLuogoAnno
OMNE/WORK territorio come laboratorio
WORK
Artisti vari
Mostra
D.O.O.R. ROMA
Roma, DOOR
22-06-2019
Work
OMNEFEST
Artisti vari
Mostra
Museo Casa Giorgione e Casa Costanzo, Castelfranco Veneto
13-10-2018
Working around work
OMNEFEST
Artisti vari
Mostra
Castelfranco Veneto, Meidea Atelier
12-10-2018
OMNE/WORK 2016-2018
WORK
Artisti vari
Pubblicazione
30-09-2018
Photocopies, tadpoles and tickets [After Giorgione] / Cellulare
WORK
NIGEL SHAFRAN
Progetto
01-08-2016
Work
WORK
Artisti vari
Residenza d'artista
Villa Parco Bolasco, Castelfranco Veneto
31-05-2016